Post con #ricette gnocchi tag

Pubblicato il 7 Luglio 2012

DSCN2025.JPG

 

Oggi ho preparato con l'aiuto dei miei bambini questi deliziosi e campagnoli (perchè leggermente rustici al palato) gnocchi verdi agli spinaci. Durante l'estate, terminata la scuola e gli impegni extrascolastici, ecco che abbiamo più tempo per cucinare paste fresche, gnocchi, ravioli, passatelli, insomma tutti quei piatti per cui non occorre accendere il forno   ; i dolci da forno e le lasagne li lasciamo per i fine settimana del resto dell'anno. E' concesso il forno solo per il fantastico pane senza glutine !!!

 

I non celiaci possono sostituire le farine e gli amidi senza glutine con farina di grano tenero, però consiglio loro di provare la versione senza glutine, le diverse farine usate la rendono, a mio parere, più gustosa e rustica. E poi chi l'ha detto che il senza glutine non sia buono !? Anzi, trovo che da quando mangio senza glutine la mia dieta di farine è più variata e più saporita, mentre prima mi alimentavo quasi sempre e solo della farina di grano.

 

ECCO GLI INGREDIENTI  (per i celiaci, devono essere tutti senza contaminazione da glutine):

  • 400 g di spinaci già cotti in padella e ben strizzati (occorreranno circa 750 g di spinaci crudi);
  • 200 g di ricotta;
  • 1 spicchio d'aglio;
  • 1 cucchiaino di dado vegetale (preferibilmente casalingo);
  • 50 g di farina di riso;
  • 30 g di farina finissima di mais;
  • 70 g di maizena;
  • 50 g di fecola di patate;
  • 2 cucchiai d'olio d'oliva;
  • 2 cucchiai di parmigiano;
  • 1 tuorlo;
  • sale, pepe e noce moscata.

 

E ORA PASSIAMO ALLA PREPARAZIONE:

Cuociamo gli spinaci (circa 750 g) in una padella antiaderente con un cucchiaino di dado vegetale sciolto in pochissima acqua calda (1/3 di bicchiere, o mezzo se gli spinaci non sono surgelati), aggiungiamo uno spicchio d'aglio spremuto, sale, pepe e noce moscata. Cuociamo a fuoco lento coperto per 15 minuti, poi scopriamo e lasciamo cuocere quanto basta per far asciugare bene la verdura (circa 5 /10 minuti).

Lasciamo intiepidire il composto, nel frattempo setacciamo le farine con gli amidi.

Preleviamo 400 g dal composto intiepidito di spinaci e strizziamoli bene per togliere l'eventuale acqua residua.

Frulliamo grossolanamente il composto di spinaci o con un robot elettrico o con una mezzaluna.

Aggiungiamo l'olio, il parmigiano ed il tuorlo.

Versiamo il composto ottenuto al centro del mix di farine ed amidi ed incorporiamo il tutto prima con un cucchiaio di legno e poi con le mani infarinate con farina di riso, rendendolo omogeneo. Una volta pronto ritiriamolo in un sacchetto tipo quello dei surgelati per evitare che si secchi. 

Nel frattempo mettiamo a bollire abbondante acqua salata.

Su di un tagliere di legno leggermente infarinato con farina di riso, formiamo, coi vari pezzetti di impasto verde, dei bastoncini che taglieremo in tocchetti che poi lavoreremo delicatamente tra le mani infarinate formando delle palline. Appena formate le disporremo su un foglio di carta forno cosparso con farina di riso.

 

DSCN2021.JPG.

DSCN2024.JPG

 

Quando l'acqua sta per bollire, vi versiamo gli gnocchetti che scoleremo appena verranno a galla.

Ora sono pronti per essere serviti e conditi con del burro in cui abbiamo fatto soffriggere dolcemente qualche foglia di salvia, oppure con della panna da cucina.

Cospargiamo infine con parmigiano grattugiato e .... BUON APPETITO .

 

  

DSCN2029 

Leggi i commenti

Scritto da Questo è il Blog di Elena moglie e mamma celiaca

Con tag #Ricette gnocchi

Repost 0

Pubblicato il 16 Febbraio 2011

DSCN1276.JPG

 

Ecco una deliziosa ricetta degli gnocchi di patate. A differenza della  prima ricetta, in questo nuovo impasto uso una quantità di patate maggiore lasciando invariata la quantità di farina (senza glutine ovviamente).

L'ho ideata prendendo spunto dalla ricetta del "Gnocco ripieno con fonduta di Branzi" pubblicata in un inserto della rivista Orobie. La ricetta originale, contenente glutine, appartiene allo Chef Enrico Cerea di Relais "Da Vittorio" www.davittorio.com.  Io l'ho modificata sostituendo la farina glutinosa con un mix di farina di riso e di amidi senza glutine, a cui ho aggiunto olio e gomma di guar o di xanthano come addensante. Ringrazio vivamente lo Chef per avermi aperto una nuova gustosa via nella 'cucina senza glutine' .

 

Personalmente preferisco questa ricetta a quella da me pubblicata in precedenza, perchè si sente molto di più il sapore delle patate. Io, solitamente, non metto il ripieno nello gnocco, ma uso condire gli gnocchi con lo stesso ripieno,  soprattutto per ragioni di tempo

 

Ecco gli ingredienti:

 

1 kg di patate per tutti gli usi;

75 g di farina di riso (anche integrale);

75 g di amido di mais o farina di tapioca;

50 g di fecola di patate o amido di riso;

1 rosso d'uovo;

1 cucchiaino di gomma di guar o di xanthano;

3 cucchiaini di sale fino;

2 cucchiai d'olio.

 

Mi piace gustare   questi gnocchi con una salsa al pesto o con un ragù o con la fonduta dello Chef Enrico Cerea, della quale vi scrivo gli ingredienti:

 

50 g di burro;

50 g di parmigiano reggiano;

100 g di Branzi fresco;

40 g di panna;

sale, pepe.

 

Preparazione degli gnocchi:

  • Cuocere le patate con la buccia.
  • Una volta intiepidite schiacciarle con uno schiacciapatate e mescolarle con l'olio ed il rosso.
  • Preparare il mix di farina ed amidi, gomma di guar o di xanthano e sale.
  • Aggiungere il mix all'impasto di patate.
  • Sopra un tagliere di legno o di marmo leggermente infarinato con farina di riso, lavorare l'impasto formando  dei filoncini, tagliarli in tanti gnocchetti. Con questa ricetta non serve infarinare troppo il tagliere, l'impasto non è appiccicoso. 
  • Cuocere gli gnocchi in acqua bollente salata e quando vengono a galla scolarli e condirli a piacere.

 

Preparazione della fonduta:

In una casseruola a bagnomaria, far sciogliere il Branzi tagliato a dadini e la panna, quando il composto sarà ben amalgamato, lasciarlo raffreddare e una volta freddo formare delle palline che poi saranno avvolte dai dischi creati spianando l'impasto degli gnocchi.

Come vi ho già scritto, preferisco condire gli gnocchi con la fonduta calda, una volta in tavola aggiungo del burro fuso e una grattata di parmigiano, e ....  BUON APPETITO!!!!!

 

 

 

 

 

  

Leggi i commenti

Scritto da Questo è il Blog di Elena moglie e mamma celiaca

Con tag #Ricette gnocchi

Repost 0

Pubblicato il 31 Gennaio 2011

 

DSCN1273.JPGSi tratta della prima ricetta degli gnocchi da me ideata partendo dalla ricetta 'gnocchi con glutine' che seguivo quando non ero ancora consapevole della mia condizione di celiaca. Inoltre ho scoperto che la mia ricetta è molto simile a quella degli gnocchi che si legge nel sito della ditta Farmo, qui di seguito http://www.farmo.com/ricetta.php?id_ricetta=35

 

Sono molto buoni e soffici come soft baby clouds (nuvolette) , così li ha definiti la mia amica Nina, consulente e mediatrice dell'Associazione celiaci Arizona, dopo averli cucinati insieme con Skype.

 

Ecco gli ingredienti:

 

500 g di patate per tutti gli usi da lessare con la buccia;

150 g farina senza glutine preparato per pane (può essere sostituita  con 75 g di amido di mais e 75 g di fecola di patate);

1 1/2 cucchiaino di sale;

1 uovo;

1 cucchiaio d'olio d'oliva.

 

Lessate le patate con la buccia in acqua salata. Quando sono pronte fatele intiepidire, sbucciatele e schiacciatele con uno schiacciapatate.

 

Aggiungete la farina, alla quale avrete già mescolato il sale.

 

Incorporate l'uovo ed il cucchiaio d'olio d'oliva.

 

Impastate fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso (eventualmente aggiungete ancora un po' di farina).

 

Prelevate dall'impasto una piccola porzione, formate  su un tagliere leggermente infarinato con farina di riso, dei filoncini che taglierete in tanti gnocchetti; coi rebbi della forchetta potrete dare agli gnocchi il loro particolare disegno, cosa che di solito io non faccio per ragioni di tempo e perchè si tratta di un lavoro di pazienza certosina. Poneteli su un foglio di carta forno  con un poco di farina di riso. 

 

Portate quasi ad ebollizione dell'acqua salata, gettate gli gnocchi e appena salgono a galla, scolarli e condirli a piacere con sugo di pomodoro, o con ragù, con il pesto o con una fonduta preparata con 100 g di formaggio tipo fontina o Branzi fatto sciogliere a bagnomaria con 40 g di panna (ricetta fonduta dello chef Enrico Cerea di Relais "Da Vittorio",  www.davittorio.com , non è, purtroppo,  un ristorante che propone menù per celiaci).

 

BUON APPETITO!!!!!!!!!!!!! 

 

 

 

 

Leggi i commenti

Scritto da Questo è il Blog di Elena moglie e mamma celiaca

Con tag #Ricette gnocchi

Repost 0