Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

14 post con ricette dolci a pasta morbida

CHIFFON CAKE MIMOSA SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO

Pubblicato il da Questo è il Blog di Elena

CHIFFON CAKE MIMOSA SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO

Ciao a tutti e bentornati nel mio Blog!

Per la Festa della donna ho preparato la CHIFFON CAKE MIMOSA! Eccola qui, sempre gradita la nostra Chiffon, oggi rivestita addirittura dai fiori della mimosa che fiorisce proprio in questo periodo dell'anno. 

Ho trovato la ricetta base della chiffon cake su uno dei miei siti preferiti e fidati, my personaltrainer . Ovviamente la nostra è in versione senza glutine e senza lattosio e un po' personalizzata.

Riesce sempre benissimo, anche in uno stampo rotondo, ma consiglio vivamente lo stampo da chiffon cake, nel quale il dolce non si smonta neanche di un centimetro, soprattutto se l'impasto è ben montato. L'ho acquistato in un negozio Natura Sì, ma lo potete trovare anche on line. Lo stampo adatto per la quantità di questa ricetta misura 25 cm di diametro e altezza 11 cm, marca Decora.

Ma passiamo subito agli ingredienti (tutti a temperatura ambiente) della ricetta base:

  • 120 g di tuorli, ne serviranno circa 6, ma conviene pesarli sempre (per la Mimosa ho usato le Uova Fresche Sfogliagialla dei supermercati U! ideali per pasta e dolci fatti in casa, i tuorli sono di un colore arancio intenso che renderà la nostra Mimosa bella colorita)
  • 320 g di albumi (quelle delle uova di cui abbiamo usato i tuorli +  altri albumi, di solito in più ne servono circa 120 g, ma anche qui pesate sempre, io acquisto i soli albumi al supermercato nel reparto uova, in bottigliette o anche in cartoncini da 500 g, li surgelo in dosi da 120 g circa);
  • 190 di farina di riso impalpabile;
  • 80 g di amido di mais (o di frumina deglutinata!)
  • 250 g di zucchero a velo;
  • scorza di limone non trattata o di arancia non trattata;
  • i semi di una bacca di vaniglia;
  • 110 g di succo di limone o di arancia + acqua quanto basta per arrivare a 110 g (ma se volete dare un gusto più agrumato o più fruttato alla torta potete metterci 110 g di solo succo di limone o di arancia o di succo di frutta);
  • 90 ml di olio di girasole;
  • 8 g di lievito per dolci (o di cremor tartaro), io ho usato il Lievito Bertolini;
  • 1 pizzico di sale.

Per la farcitura e decorazione ho scelto la ricetta letta sulla rivista LA CUCINA ITALIANA che mi è arrivata ieri. Ecco gli ingredienti:

  • 300 g di yogurt naturale senza lattosio;
  • 300 g di panna da montare senza lattosio;
  • 100 g di zucchero;
  • 40 g di latte senza lattosio;
  • 10 g di gelatina in fogli;
  • 4 piccoli cestini di fragole (per me 250 g di lamponi)

Come si prepara:

Accendiamo il forno a 190°.

Prepariamo un composto con tuorli, farina di riso, amido di mais o di frumina deglutinata, 125 g di zucchero a velo, scorza di limone o di arancia, i semi della bacca di vaniglia, il succo del limone + acqua, l'olio di girasole e il lievito per dolci. Misceliamo e montiamo tutti gli ingredienti con uno sbattitore.

Il composto ben montato.

Il composto ben montato.

Laviamo per bene le fruste dello sbattitore.

Mettiamo un pizzico di sale negli albumi e montiamoli a neve fermissima con lo sbattitore alla massima velocità per 5 minuti.

I bianchi ben montati!

I bianchi ben montati!

Incorporiamo a 3 cucchiaiate per volta lo zucchero a velo agli albumi montati sbattendo sempre con lo sbattitore.

I bianchi ben montati con lo zucchero a velo e il composto pronti per l'unione

I bianchi ben montati con lo zucchero a velo e il composto pronti per l'unione

Incorporiamo delicatamente mescolando dal basso verso l'alto con un cucchiaio di legno i bianchi ben montati con lo zucchero al composto dei tuorli (il cucchiaio di acciaio smonterebbe un po i bianchi perché è freddo).

La corposità dei bianchi ben montati

La corposità dei bianchi ben montati

Notare il cucchiaio di legno che non affonda!

Notare il cucchiaio di legno che non affonda!

Ora versiamo il composto montatissimo nello stampo NON IMBURRATO! Altrimenti quando andremo a capovolgerlo, una volta cotta la Chiffon cake, cadrà tutta!

Pronta per il forno!

Pronta per il forno!

Inforniamo  a 190 ° per circa 50/60 minuti (dipende dal forno) fino a doratura.

Nel frattempo, possiamo iniziare a preparare la crema per la farcitura e la decorazione se preferiamo rivestire a festa la nostra chiffon cake. Più sotto troviamo la preparazione della crema scelta per questa occasione.

Appoggiamo sui piedini lo stampo per far sì che non si smonti.

Non allarmatevi se la crosticina della superficie scende dallo stampo, la chiffon cake non cadrà tutta intera perché non abbiamo imburrato lo stampo ;)

Lo stampo sui piedini

Lo stampo sui piedini

Lasciamo raffreddare, poi togliamo tutta la crosticina dalla superficie del dolce.

Eccolo raffreddato, ora togliamogli tutta la crosticina dalla superficie.

Eccolo raffreddato, ora togliamogli tutta la crosticina dalla superficie.

Pronto per essere tolto dallo stampo, aiutiamoci con una paletta inserendola tra il dolce e lo stampo.

Pronto per essere tolto dallo stampo, aiutiamoci con una paletta inserendola tra il dolce e lo stampo.

Durante la cottura e il raffreddamento, possiamo iniziare a preparare la crema per la farcitura e la decorazione.

Tenete conto che dovranno passare circa 5 ore per rassodarsi bene prima di spalmarla.

Iniziamo a mettere i fogli di gelatina ad ammollare in acqua fredda e montiamo la panna.

Scaldiamo il latte, uniamo lo zucchero e aggiungiamo la gelatina strizzata, mescoliamo finché non si sarà sciolta, quindi lasciamo intiepidire.

Aggiungiamo lo yogurt al latte, mescoliamo e aggiungiamo la panna montata.

Mettiamo in frigorifero per circa 5 ore a rassodare.

Una volta pronta la crema per essere spalmata e raffreddato anche il nostro ciambellone, possiamo procedere alla confezione della mimosa.

Come mostrano le immagini qua sotto, tagliamo orizzontalmente in tre parti la ciambella - a cui abbiamo anche tolta la crosta lateralmente.

Chiffon cake in tre dischi

Chiffon cake in tre dischi

Tagliamo il disco centrale in cubetti.

Cubetti di Chiffon Cake

Cubetti di Chiffon Cake

Iniziamo a farcire e a ricoprire con la crema allo yogurt.

Farciamo!

Farciamo!

.... e rivestiamo coi cubetti per simulare la mimosa

.... e rivestiamo coi cubetti per simulare la mimosa

Eccola completata:

... finalmente!

... finalmente!

... e decorata coi lamponi lavati delicatamente con uno spruzzino e tamponati.

Ammiriamo e gustiamo l'interno soffice soffice ;)

La sofficità in foto!

La sofficità in foto!

Condividi post

Repost 0

CHIFFON CAKE SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO

Pubblicato il da Questo è il Blog di Elena

CHIFFON CAKE SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO

Ciao a tutti e a tutte e benvenuti nel mio Blog!

Vi presento la ricetta base della Chiffon Cake il ciambellone americano, da gustare così nature con una semplice spolverata con zucchero a velo in occasione della colazione o della merenda ... oppure con svariate farciture e decorazioni.

Ho trovato la ricetta base della chiffon cake su uno dei miei siti preferiti: my personaltrainer . Ovviamente la nostra è in versione senza glutine e senza lattosio e un po' personalizzata.

Riesce sempre benissimo, anche in uno stampo rotondo, ma se consiglio vivamente lo stampo da chiffon cake, nel quale il dolce non si smonta neanche di un centimetro, soprattutto se l'impasto é ben montato. L'ho acquistato in un negozio Natura Sì, ma lo potete trovare anche on line. Lo stampo adatto per la quantità di questa ricetta misura 25 cm di diametro e 11 cm di altezza, della marca Decora.

Ma passiamo subito agli ingredienti (tutti a temperatura ambiente) della ricetta base:

  • 120 g di tuorli, ne serviranno circa 6, ma conviene pesarli sempre (per la Mimosa ho usato le Uova Fresche Sfogliagialla dei supermercati U! ideali per pasta e dolci fatti in casa, i tuorli sono di un colore arancio intenso che renderà la nostra Mimosa bella colorita)
  • 320 g di albumi (quelle delle uova di cui abbiamo usato i tuorli +  altri albumi, di solito in più ne servono circa 120 g, ma anche qui pesate sempre, io acquisto i soli albumi al supermercato nel reparto uova, in bottigliette o anche in cartoncini da 500 g, li surgelo in dosi da 120 g circa);
  • 190 di farina di riso impalpabile;
  • 80 g di amido di mais (o di frumina deglutinata!)
  • 250 g di zucchero a velo;
  • scorza di limone non trattata o di arancia non trattata;
  • i semi di una bacca di vaniglia;
  • 110 g di succo di limone o di arancia + acqua quanto basta per arrivare a 110 g (ma se volete dare un gusto più agrumato o più fruttato alla torta potete metterci 110 g di solo succo di limone o di arancia);
  • 90 ml di olio di girasole;
  • 8 g di lievito per dolci (o di cremor tartaro);
  • 1 pizzico di sale.

 

Come preparare la nostra Chiffon cake:

Accendiamo il forno a 190°.

Prepariamo un composto con tuorli, farina di riso, amido di mais o di frumina deglutinata, 125 g di zucchero a velo, scorza di limone o di arancia, i semi della bacca di vaniglia, il succo del limone + acqua, l'olio di girasole e il lievito per dolci. Misceliamo e montiamo tutti gli ingredienti con uno sbattitore.

Ecco il composto ben montato

Ecco il composto ben montato

Laviamo per bene le fruste dello sbattitore.

Mettiamo un pizzico di sale negli albumi e montiamoli a neve fermissima con lo sbattitore alla massima velocità per 5 minuti.

.... i bianchi ben montati

.... i bianchi ben montati

Incorporiamo a 3 cucchiaiate per volta lo zucchero a velo agli albumi montati sbattendo sempre con lo sbattitore.

... la coppia vincente!

... la coppia vincente!

Incorporiamo delicatamente mescolando dal basso verso l'alto con un cucchiaio di legno i bianchi ben montati con lo zucchero al composto dei tuorli (il cucchiaio di acciaio smonterebbe un po i bianchi perché è freddo).

... notiamo la densità corposa dei bianchi ben montati

... notiamo la densità corposa dei bianchi ben montati

... il composto montatissimo è pronto per essere trasferito nello stampo

... il composto montatissimo è pronto per essere trasferito nello stampo

Ora versiamo il composto montatissimo nello stampo NON IMBURRATO! Altrimenti quando andremo a capovolgerlo, una volta cotta la Chiffon cake, cadrà tutta!

Pronta per il forno!

Pronta per il forno!

Inforniamo  a 190 ° per circa 50/60 minuti (dipende dal forno) fino a doratura.

Nel frattempo, possiamo iniziare a preparare la crema per la farcitura e la decorazione se preferiamo rivestire a festa la nostra chiffon cake.

Appoggiamo sui piedini lo stampo per far sì che non si smonti.

Non allarmatevi se la crosticina della superficie scende dallo stampo, la chiffon cake non cadrà tutta intera perché non abbiamo imburrato lo stampo ;)

CHIFFON CAKE SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO

Lasciamo raffreddare, poi togliamo tutta la crosticina dalla superficie del dolce.

CHIFFON CAKE SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO

Togliamo il dolce dallo stampo, ora è pronto per essere farcito, decorato o semplicemente gustato così com'è, soffice soffice.

CHIFFON CAKE SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO

Condividi post

Repost 0

Torta zebrata senza glutine

Pubblicato il da Questo è il Blog di Elena moglie e mamma celiaca

La Torta zebrata

La Torta zebrata

È una torta soffice, dal gusto classico delle torte marmorizzate, ma dal design originale, al suo interno sono riprodotte le strisce zebrate!   Indispensabile per la riuscita degli effetti zebrati o marmorizzati  è l'impiego tra gli ingredienti della gomma di xanthano o di guar, altrimenti i due impasti colorati si confonderebbero e non otterremmo una separazione netta tra i due colori. 

La ricetta originale, da me poi rivisitata, la troviamo in questo bel sito di Lauren Dran, La Faim des délices, ecco il link . Se vi piace e vi sembra più comodo, potete preparare una tripla dose del Mix di farine che occorre per questo dolce, così da averne una bella dose  in dispensa. 

Ecco gli INGREDIENTI BASE del Mix per TORTA ZEBRATA o MARMORIZZATA

Iniziamo A PREPARARE gli INGREDIENTI DELLA TORTA ZEBRATA (se volete  una torta più alta, aumentate proporzionalmente le dosi, otterrete così delle strisce più lunghe):

210 g del Mix per TORTA ZEBRATA o MARMORIZZATA;

40 g di mandorle tritate finemente o farina di mandorle (alcune volte, per cambiare,  al posto della farina di mandorle, metto la farina di cocco);

190 g di zucchero semolato;

4 uova;

80 g di olio di girasole;

2 1/2 di cucchiai di cacao amaro (senza glutine per i celiaci);

100 ml di latte (anche di soia/mandorle/riso)

1 + 1/2 cucchiaino di lievito per dolci (senza glutine per i celiaci)

1 pizzico di sale.

FINALMENTE INIZIAMO!

Accendiamo il forno a 190°.
Separiamo i bianchi delle uova dai rossi e montiamo i rossi con lo zucchero.
Incorporiamo il latte.
Aggiungiamo  le mandorle in polvere o la farina di cocco ed il lievito per dolci,  la dose prevista del  mix di farine senza glutine, alternandolo con l'olio Se preferite potete usare uno sbattitore.

Montiamo a neve ben ferma i bianchi con un pizzico di sale ed aggiungiamoli delicatamente al composto precedente mescolando dal basso verso l'alto.

Versiamo circa 400 g di composto in un altro recipiente. Nella parte rimanente mettiamo il cacao setacciato con un colino per evitare i grumi.

Foderiamo una teglia di 20/24 cm di diametro con della carta forno.

Come possiamo vedere nelle foto qui sotto, iniziamo col mettere al centro della tortiera tre cucchiaiate di impasto al cacao, poi sopra questo versiamo tre cucchiaiate dell'impasto chiaro, usando cucchiai dedicati all'uno e all'altro. Non dobbiamo sistemare col cucchiaio le cucchiaiate versate e nemmeno muovere la tortiera per livellare gli impasti, altrimenti non otterremo l'effetto zebrato, dobbiamo lasciare che l'impasto faccia tutto da solo.

Procediamo così alternando gli impasti fino al loro esaurimento e alla fine delicatamente trasferiamo la tortiera nel forno già acceso per circa 45 minuti senza mai aprire il forno. Una volta spento attendiamo 5 minuti prima di sfornare la torta. 

... e buona merenda!!!

Alterniamo i due impasti senza livellarli!

Alterniamo i due impasti senza livellarli!

Pronta per la cottura!

Pronta per la cottura!

Ecco come appare al suo interno la nostra Torta zebrata, bella alta con doppia dose degli ingredienti!

Ecco come appare al suo interno la nostra Torta zebrata, bella alta con doppia dose degli ingredienti!

Una Torta zebrata più bassa.

Una Torta zebrata più bassa.

Condividi post

Repost 0

Torta ai lamponi e ai pistacchi

Pubblicato il da Questo è il Blog di Elena moglie e mamma celiaca

DSCN4020.JPG

Questa ricetta è molto gustosa soprattutto per i gusti decisi dei lamponi e dei pistacchi. È indicata non solo per i compleanni, ma anche per le romantiche ricorrenze . La ricetta originale proviene dal Blog francese La faim des délices link. Vi ho apportato qualche variazione secondo il gusto personale.

DSCN4036.JPG 

Ecco gli INGREDIENTI per la base:

  • 50 g di mandorle tritate finemente;
  • 60 g di pistacchi tritati finemente;
  • 15 g di maizena;
  • 80 g di zucchero semolato;
  • 2 uova;
  • 2 bianchi d'uovo;
  • 50 g di burro o margarina;
  • 1 pizzico di sale.

... gli INGREDIENTI per la decorazione:

  • 250 g di lamponi;
  • 30 g di pistacchi in granella;
  • 50 g di marmellata di lamponi;
  • zucchero a velo.

PREPARAZIONE:

Preriscaldate il forno a 190°.

Mescolate fra loro gli ingredienti asciutti.

Aggiungete le due uova intere, il burro o la margarina fuso/a.

Montate a neve ben ferma i due bianchi d'uovo con un pizzico di sale.

Incorporate con delicatezza, mescolando dal basso verso l'alto, i bianchi montati al composto precedente.

Versate la preparazione nella vostra tortiera rotonda (diametro 23 cm) oppure in uno stampo quadrato (23 cm di lato).

Infornate e cuocete per circa 30 minuti SENZA MAI APRIRE IL FORNO.

Lasciate raffreddare prima di sfornare.

Ricoprite il dolce con un leggero strato di marmellata di lamponi e incorniciate  con i pistacchi in granella.

Sistemate sopra i lamponi, spennellateli se vi piace con un po' di gelatina.

Un attimo prima di servire spolverate con dello zucchero a velo e qualche granellino di pistacchi.

BUONA DEGUSTAZIONE!!!  

DSCN4026.JPG

Condividi post

Repost 0

Torta mimosa (con e senza glutine)

Pubblicato il da Questo è il Blog di Elena moglie e mamma celiaca

DSCN6600.JPG

È il dolce tipico italiano per la Festa della donna perchè ricorda il fiore della mimosa, ma è indicato anche per le feste di compleanno e tutte le ricorrenze speciali . È un Pan di Spagna farcito con un dolce ripieno di crema pasticcera e panna, decorato con dadini di Pan di Spagna. Ho preso spunto da una ricetta trovata sulla rivista preferita di mia mamma: Intimità.

Ecco gli INGREDIENTI per il Pan di Spagna:

  • 315 g di  Il Mio Mix preferito di farine senza glutine per dolci morbidi (per i NON CELIACI va bene anche la farina 00);
  • 315 g di zucchero semolato;
  • 9 uova (meglio se indicate per fare la pasta, sono più gialle, è specificato sulla confezione, io le trovo nei supermercati U!, "Uova fresche Sfoglia gialla, ideali per pasta e dolci fatti in casa");
  • 1 bustina di vanillina;
  • 1 pizzico di sale;
  • la buccia grattuggiata di 1 limone biologico.

PREPARAZIONE del Pan di Spagna:

Preriscaldate il forno a 190°/200° (io lo riscaldo anche a 220°, metto la tortiera sul ripiano alto del mio forno a gas, così il calore la fa gonfiare bene senza che il fondo della torta si colorisca troppo).

Mescolate tutti gli ingredienti a temperatura ambiente in un recipiente alto e con un frullino elettrico montate per bene alla massima velocità per circa 6 minuti.

Versate circa l'impasto in una tortiera apribile di 23 cm di diametro e fate cuocere in forno per 50 minuti SENZA MAI APRIRE IL FORNO.

Una volta pronto lasciate raffreddare il dolce in forno, poi tagliatelo orizzontalmente ottenendo 3 dischi.

Tagliate il disco intermedio a dadini che serviranno per la decorazione.

DSCN6577.JPG

 

Ecco gli INGREDIENTI  del ripieno:

  • 400 g di panna da montare (anche vegetale se si preferisce);
  • Crema pasticcera con: 1/2 litro di latte (anche di soia se si preferisce); 75 g di zucchero; vanillina o bacca di vaniglia; 60 g di maizena oppure del mio Il Mio Mix preferito di farine senza glutine per dolci morbidi ; 1 uovo intero; 2 rossi d'uovo.

PREPARAZIONE del ripieno:

Montate la panna (deve essere freddissima) con un pizzico di sale e deponetela al fresco.

Preparate la crema pasticcera: scaldate il latte con la vaniglia; amalgamate bene la maizena con lo zucchero, l'uovo e i rossi d'uovo; aggiungete gradatamente il latte caldo all'impasto così ottenuto (si può usare anche un frullino ad immersione per emulsionare bene gli ingredienti); cuocete a fuoco lento fino ad ottenere una crema densa; lasciatela raffreddare in firgorifero.

Incorporate la panna già montata alla crema pasticcera ormai raffreddata.

 

PER LA DECORAZIONE:

Gran Marnier o succo di frutta con cui spennellare i dischi di Pan di Spagna;

zucchero a velo e possibilmente ciliegia candita e fogliolina di ostia senza glutine.


PREPARAZIONE DELLA MIMOSA:

Spennellate con il Gran Marnier o con il succo di frutta a piacere il primo disco di Pan di Spagna e poi stendeteci il dolce ripieno, coprite col disco intero rimanente.

Spennellate l'ultimo disco ed il bordo della torta col liquore o il succo di frutta e ricopriteli con il ripieno.

Decorate il dolce con il Pan di Spagna a dadini.

Spolverate con un velo di zucchero a velo e possibilmente con una ciliegia candita ed una fogliolina di ostia (senza glutine).

DSCN6589.JPG

ET VOILÀ LA MIMOSA È FATTA E ... PRONTA DA GUSTARE!!!  

DSCN6613.JPG

 

 

Condividi post

Repost 0

Tronchetto o Rotolo di Pan di Spagna senza glutine

Pubblicato il da Questo è il Blog di Elena moglie e mamma celiaca

DSCN0546.JPG

Questo dolce è indicato per le feste tra bambini o come classico dolce invernale o primaverile a seconda della decorazione .  In Francia è il tipico dolce del giorno di Natale.

 

Ottimo anche per i non celiaci, che possono comunque sostituire gli amidi senza glutine con la farina 00 di grano.   

 

ECCO GLI INGREDIENTI :

DSCN0525.JPG

E ORA PREPARIAMO:

  1. Separiamo i rossi dai bianchi delle uova.
  2. Montiamo i rossi con lo zucchero aiutandoci con uno sbattitore elettrico.
  3. Aggiungiamo a poco a poco l'amido di mais o la fecola di patate e sbattiamo ancora con lo sbattitore.
  4. Laviamo ora lo sbattitore prima di montare a neve ferma i bianchi, perchè la presenza anche di un po' del rosso impedisce ai bianchi di montare bene.
  5. Montiamo i bianchi a neve ferma per qualche minuto con un pizzico di sale che aiuta la montatura.
  6. Incorporiamo i bianchi montati a neve al primo composto delicatamente mescolando dal basso verso l'alto per non smontare i bianchi.
  7. Foderiamo uno stampo rettangolare, 20 per 28 cm, con carta forno.
  8. Inforniamo nel forno caldo per 20 minuti a 190° nel livello medio del forno.
  9. Togliamo la teglia dal forno dopo 5 minuti dallo spegnimento.
  10. Trasferiamo il dolce con la sua carta forno su un tagliere o un vassoio.

 

PER LA FARCITURA: 

  1. Spalmiamo il Pan di Spagna con la nutella o con della crema pasticcera al cioccolato o alla vaniglia,  con della marmellata o con della panna (se decidete di farcirlo con della panna ben montata, attendete che diventi freddo prima di stenderla, nel frattempo arrotolatelo e srotolatelo leggermente alle estremità per evitare che si rompa mentre si compie questa operazione una volta raffreddato).
  2. Aiutandoci con la carta forno, arrotoliamo il dolce su se stesso.

DSCN1900.JPG

PER LA DECORAZIONE:

  1. Tagliamo obliquamente un'estremità del dolce che sarà un ramo del tronchetto.
  2. Ricopriamo il dolce con del cioccolato fondente fatto fondere con qualche cucchiaio di panna liquida o burro o margarina di mais o di girasole. Stendiamo il cioccolato fuso anche sull'estremità tagliata e appoggiamola su una parte del tronchetto per formare il ramo.
  3. Quando la copertura al cioccolato sta per rassodarsi, disegniamo coi rebbi di una forchetta gli anelli del tronco.

DSCN0540.JPG 

CONSIGLI PER LA DECORAZIONE INVERNALE O NATALIZIA Controllate l'assenza del glutine anche nelle decorazioni) 

 

DECORAZIONE N°1

Una volta rassodata la copertura al cioccolato (se necessario teniamo il dolce in frigorifero), spolveriamo con lo zucchero a velo simulando la neve e disponiamo qualche frutto di bosco oppure semplicemente si può spolverare con lo zucchero a velo senza la copertura al cioccolato.

DSCN0539.JPG

DECORAZIONE N°2

Non ricopriamo col cioccolato il tronchetto ma con una meringa, per simulare la neve, fatta, secondo una ricetta trovata sulla rivista Sale e pepe, nel seguente modo:

  1. accendiamo il forno a 250°;
  2. raccogliamo 2 albumi con un pizzico di sale in una ciotola, uniamo 150 g di zucchero semolato e montiamo finché la meringa è gonfia, lucida e calda;
  3. distribuiamo la meringa con una spatola sul tronchetto;
  4. completiamo con una spolverata di una cucchiaio di zucchero a velo e passiamo in forno già caldo per pochi minuti, finché le punte della meringa iniziano a scurirsi.

DSCN1924.JPG

 

CONSIGLI PER LA DECORAZIONE PRIMAVERILE (le decorazioni devono essere senza glutine)

Quando la copertura al cioccolato si è rassodata possiamo decorare il nostro tronchetto con fiori o farfalle di zucchero e/o frutti di bosco. DSCN1888.JPG

 

Condividi post

Repost 0

La mia rosa (versione senza glutine, con glutine e senza lattosio)

Pubblicato il da Questo è il Blog di Elena moglie e mamma celiaca

DSCN2832.JPGHo preparato questo dolce l'anno scorso per 'la mia rosa'. È la mia mamma la mia piccola grande rosa profumata ....  ed è la ricetta del Pan di Spagna di Alba Pezone, giornalista gastronomica per la rivista francese Elle à table, che mi ha dato l'idea di realizzare questo dolce per la Festa della mamma. Oggi ve la propongo senza glutine e senza burro o margarina: il risultato è ugualmente morbido, ben lievitato grazie ai bianchi montati a neve ferma, una vera delizia ! Qua trovate la ricetta originale link.

  DSCN2484.JPG

Ecco un'altra idea per decorarla! Questa, nella foto, l'avevo portata ad una vendita di beneficenza. Credo che possa essere indicata per le feste coi bambini.

 

DSCN2495.JPG Occorre procurarsi uno stampo in silicone a forma di rosa.

 

Tutti gli ingredienti si intendono senza tracce di glutine!

 

INGREDIENTI PER LA PASTA DI MANDORLE:

150 g de farina di mandorle;

150 g de zucchero a velo;

50 g di bianco d'uovo.

 

INGREDIENTI PER IL PAN DI SPAGNA:

350 g de pasta di mandorle;

7 uova;

1 pizzico  di sale;

la buccia di /2 arancia non trattata;

150 g di un ottimo preparato di farine senza glutine oppure di Il Mio Mix preferito di farine senza glutine per dolci morbidi , (sostituibile per i NON CELIACI con 150 g di farina bianca); 

1/2 cucchiaino di caffè di lievito chimico;

qualche goccia di acqua di fiori d'arancio;

qualche fettina di frutta fresca (fragole, arance, kiwi, ...) ed un cucchiaio di zucchero a velo vaniglinato per la decorazione.

  

PREPARAZIONE DELLA PASTA DI MANDORLE

Setacciare bene la farina di mandorle con lo zucchero vaniglinato.

Fare una fontana con gli ingredienti secchi e disporre al centro il bianco dell'uovo.

Mescolare bene fino ad ottenere un impasto ben montato.

 

PREPARAZIONE DEL DOLCE

Riscaldare il forno a180°.

Mescolate alla pasta di mandorle la buccia dell'arancia e l'acqua di fiori d'arancio.

Setacciare il mix di farina senza glutine ed aggiungerla poco per volta all'impasto precedente.

Separare i bianchi dai rossi delle uova.

Incorporare i rossi uno dopo l'altro.

Montare a neve ferma i bianchi con un pizzico di sale.

Incorporare delicatamente i bianchi ben montati mescolando dal basso verso l'alto.

Sistemare sulla piastra del forno lo stampo in silicone a forma di rosa.

 

DSCN2773.JPG

Versare l'impasto nello stampo già sistemato sulla piastra del forno.

Infornare il tutto per circa 40 minuti.

Attendere 5 minuti prima di sfornare il dolce. 

DSCN2774.JPG

Lasciate raffreddare il dolce prima di toglierlo dallo stampo.

  DSCN2776.JPG

Ora disponete la rosa su un bel piatto torta, ... è pronta per la decorazione, ... e per essere gustata con la vostra mamma !   DSCN2837.JPG 

Condividi post

Repost 0

Il Mio Mix preferito di farine senza glutine per dolci morbidi

Pubblicato il da Questo è il Blog di Elena moglie e mamma celiaca

Il Mio Mix preferito di farine senza glutine per dolci morbidi

Si tratta di un Mix inviatomi dalla mia amica Nina Spitzer link , fondatrice del Gruppo di supporto celiaci di Phœnix (Arizona).

E' tratto dal libro di cucina di alcuni autori americani di origine tedesca, Irma Rombauer, Marion Rombauer Becker e Ethan Becker. Nel testo è inserito nella ricetta per le baguettes senza glutine. L'ho utilizzato anche per preparare altri tipi di pane e dolci,  e devo dire che il risultato mi è sembrato ottimo. Ho provato anche a togliere o a diminuire per la preparazione di dolci morbidi la dose della gomma di guar o di xantano (Informazioni utili sull'uso delle gomme di guar e di xanthano ) ottenendo ottimi risultati. Ho apportato qualche variazione relativa agli ingredienti per via della loro, talvolta, difficile reperibilità nel nostro paese, soprattutto perchè non devono contenere tracce di glutine. Inoltre, ho preferito togliere la dose di latte in polvere che qui di seguito indico tra parentesi, per chi volesse invece aggiungerla (40 g di latte in polveresi possono comprare in farmacia le buste monodose da 20 g di latte in polvere per la prima infanzia oppure all'Esselunga troviamo il latte in polvere Régilait, la cui ditta  link mi ha garantito la mancanza di tracce di glutine; il latte in polvere senza glutine è acquistabile anche sul sito Naturei link);

Ma ora vediamo gli Ingredienti (senza tracce di glutine) di questo Mix che definisco portentoso:

  • 175 g Farina di riso bianca     (preferisco la farina di riso finissima della Nutrifree, vedi link); 
  • 125 g Farina di riso integrale senza glutine Zangirolami (vedi link ) oppure  quella del marchio Baule volante (link) sempre senza glutine, sostituibile con la farina di riso bianca finissima Nutrifree o Lo Conte;
  •  90 g di Farina di tapioca o manioca Yoki, sostituibile con l'amido di mais conosciuto anche come Maizena     (la farina di tapioca o manioca Yoki la trovo a Plaza Latina a Milano, vedi link, è certificata senza glutine sia dal produttore sia dall'importatore, inoltre troviamo sul Prontuario AIC 2012 l'amido di tapioca REIRE, acquistabile sul seguente sito http://www.naturei.it/index.php/amido-di-tapioca.html);
  • 40 g di Fecola di patate consentita;
  • facoltativi 3 g di Gomma di Xanthano (solitamente non li metto, tranne quando uso questo Mix nelle ricette per le torte alle mele).

Miscelo bene tutti questi ingredienti, potrebbe essere utile usare un mixer anche a bassa velocità. Di solito, triplico le dosi e ne faccio una bella scorta che tengo al fresco nella mia dispensa.

 

 

Condividi post

Repost 0

Torta alle carote

Pubblicato il da facilecucinaresenzaglutine.over-blog.it

TORTA ALLE CAROTE

 

 

Ingredienti

 

  • 300 grammi di carote
  • 300 grammi di mandorle tritate finemente
  • 250 grammi di zucchero macinato
  • 80 grammi di farina senza glutine
  • 1 cucchiaino da caffè di lievito in polvere
  • 4 uova
  • Zucchero a velo

 

 

Preparazione

 

1.      cuocete a vapore o a forno microonde le carote e  frullatele finemente oppure tritate finemente le carote crude

2.      montate i rossi delle uova con lo zucchero

3.      aggiungete le carote frullate, le mandorle tritate finemente

4.      incorporate la farina con il lievito

5.      montate a neve i bianchi

6.      incorporate delicatamente i bianchi all’impasto mescolando dal basso verso l’alto

7.      versate l’impasto in una teglia 22/24 centimetri di diametro

8.      cuocete in forno preventivamente scaldato a 190° per circa 1 ora o fino a doratura del dolce. 

Condividi post

Repost 0

Torta al cacao

Pubblicato il da facilecucinaresenzaglutine.over-blog.it

Questa è una ricetta Pane angeli un po' modificata per il gluten free

 

Ingredienti:

 

(per uno stampo a cerchio apribile del diametro di 24 cm circa)

62 g di farina di riso

70 g di amido di mais

30 g di cacao amaro

4 uova

150 g di zucchero

1 bustina di Vanillina o i semi estratti dalla bacca di vaniglia 

1 pizzico di sale

1/2 bustina (2 cucchiaini) di lievito chimico  

 

 

 

 

  Sbattere a schiuma i tuorli (serbando le chiare) con 4 cucchiai di acqua bollente e aggiungere gradatamente lo zucchero, sbattendo fino ad ottenere una massa cremosa.

 

Montare le chiare a neve durissima, aggiungendo il sale.

 

Metterle sopra i tuorli sbattuti e setacciarvi sopra la farina di riso mescolata con l'amido di mais, la vanillina o i semi di vaniglia, il cacao e, per ultimo, il lievito setacciato.

 

Incorporare delicatamente (non sbattere) il tutto ai tuorli sbattuti.

 

Mettere l’impasto in uno stampo a cerchio apribile ( Æ 24 cm) con il fondo foderato con carta da forno e cuocere per 45 minuti circa nella parte media del forno preriscaldato a 180°.   

 

 

Condividi post

Repost 0

1 2 > >>