Pane in cassetta senza glutine N°1

Pubblicato il 14 Ottobre 2010

DSCN1101.JPGDSCN1109.JPG

 

La preparazione di questo pane ha come base uno sciroppo di fecola o di tapioca. Quest'idea l'ho avuta dal sito francese

http://recettedeviviane.pagesperso-orange.fr/

in questo sito viene preparato lo sciroppo di tapioca, l'amido di tapioca Reire è acquistabile sul seguente sito linked è prodotto e venduto da una ditta iscritta nel Prontuario AIC, altrimenti si può anche usare la fecola di patate, il pane viene ugualmente bene. 

INGREDIENTI per lo sciroppo di fecola di patate:

  • 1 e 1/2  cucchiaio di fecola di patate;
  • 340 ml d'acqua.

 INGREDIENTI  per il mix di farina:

  • 150 g di farina di riso consentita;
  • 100 g di amido di mais consentito;
  • 50 g di fecola di patate consentita;
  • 1 cucchiaino colmo di gomma di guar consentita (Gomma di guar senza glutine La bottega delle mondine).

Oppure miscelare tra loro 100 g di FARINA PER PANE SCHAR, 100 G DI FARINA PER PANE BIAGLUT SENZA LATTE, 100 G DI FARINA PER PANE FARMO, sostituibili anche con altri preparati ovviamente miscelati tra loro. In questo caso NON OCCORRE AGGIUNGERE LA GOMMA DI GUAR e, nella preparazione del pane,  IL TUORLO D'UOVO.

INGREDIENTI PER LA PREPARAZIONE DEL PANE: 

  • 11 g di lievito fresco;
  • 1 cucchiaino di zucchero;
  • 1 cucchiaino colmo di sale fino;
  • 1 tuorlo d'uovo (facoltativo ma consigliato: qualche proteina in più non guasta mai, considerando che le farine senza glutine non sono molto proteiche, per di più migliora la consistenza del pane); NON METTERLO PERO' SE AVETE USATO LE FARINE GIA PRONTE, le quali spesso contengono già una certa quantità di proteine, tipo quelle di lupino.
  • 1 cucchiaio d'olio.

 

PREPARAZIONE dello sciroppo di fecola di patate:

Fare sciogliere 1 e 1/2 cucchiaio di fecola in 340 ml d'acqua tiepida, mescolare bene e porre il tutto in un tegame, meglio se antiaderente.

Mettere il tegame su fuoco dolce e portare ad ebollizione sempre mescolando.

Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.

 

PREPARAZIONE  dell'impasto:

  • mettere 50 g di mix farina in una ciotola;
  • aggiungere 11 g di lievito fresco sbriciolato, 6 cucchiai di sciroppo intiepidito di fecola e 1 cucchiaino di zucchero; amalgamare bene, coprire e lasciare riposare per 10 minuti in un luogo caldo;
  • aggiungere poi il resto del mix di farina cioè 250 g, il sale, il resto dello sciroppo, l'olio;
  • mescolare bene il tutto sciogliendo i grumi, usando se vi è possibile  un'impastatrice elettrica, si deve ottenere un impasto viscoso;
  • nel caso in cui siano state usate le farine già pronte, potrebbe essere necessario aggiungere circa 50 ml d'acqua;
  • versare l'impasto in uno stampo da plumcake foderato con carta forno o in stampi per muffin sempre foderati con carta forno e lasciare lievitare per circa un'ora in un luogo caldo;
  • a questo punto spennellare delicatamente la superficie con un po' d'olio allungato con acqua;
  • preriscaldare il forno a 200 gradi;
  • mettere nel forno una ciotola da forno piena d'acqua, l'umidità che si sprigiona, faciliterà ancora di più la lievitazione;
  • infornare lo stampo e far cuocere per 45 minuti circa;
  • lasciare raffreddare il pane nel forno;
  • se si vuole,  far dorare un po' il pane sotto il grill del forno (attenzione a non bruciarlo!);
  • affettarlo e gustarlo una volta freddo, meglio ancora affettare il pane il giorno dopo;
  • congelarlo a fette separate le une dalle altre con un piccolo foglio di carta forno.

BUON APPETITO 

Scritto da facilecucinaresenzaglutine.over-blog.it

Con tag #Ricette pane

Repost 0
Commenta il post

Gianna 10/24/2010 20:18


ciao sono gianna.A cosa servirebbe lo sciroppo di fecola? è la prima volta che lo sento ciao


facilecucinaresenzaglutine.over-blog.it 10/25/2010 14:42



Ciao.


Lo sciroppo di fecola serve a dare più elasticità all'impasto, inoltre è anche un addensante. Va quindi a complementare la gomma di guar. Ho letto di questo sciroppo nel sito francese http://recettedeviviane.pagesperso-orange.fr/ , qui usano precisamente lo sciroppo di tapioca, ma in commercio non ho trovato la tapioca
senza rischio di contaminazione.


Salutoni, Elena