PANINI SENZA GLUTINE CON PATATE LESSATE O IN FIOCCHI

Pubblicato il 8 Aprile 2017

Panini senza glutine con patate lessate col Mio mix preferito per pane senza l'aggiunta di fecola di patate

Panini senza glutine con patate lessate col Mio mix preferito per pane senza l'aggiunta di fecola di patate

Ciao a tutti!

Questa ricetta nasce dalla risposta al creativo commento di Silvia ;) e dall'ispirazione di una ricetta con la farina di glutine tratta dal libro Pane fatto in casa di Paola Loaldi, Volume Primo , ovviamente l'ho trasformata in una senza glutine: ormai è diventata una mania :)), oltre che apportare le modifiche necessarie, come aggiungere più liquidi, tempi di lievitazione e di temperatura adatti al prodotto senza glutine.

I panini che vedete nella foto in alto sono fatti con il mio mix preferito di farine senza glutine per pane , al quale però ho tolto la fecola di patate, ecco qua di seguito il mix modificato:

  • 175 g di farina di riso bianca;
  • 125 g di farina di riso integrale;
  • 90 g di farina di tapioca;
  • 7 g di gomma di xantano o di guar (adeguata alla nuova dose di farine, vedi sull'uso delle gomme di guar e di xanthano)

 

I panini nella foto qua sotto sono fatti con la farina per pane Nutrifree e i fiocchi di patate anziché con le patate lessate.

I panini dovranno avere una mollica morbida ma compatta sia con un mix che con un altro, soprattutto per i suoi ricchi ingredienti; possiamo notare, però, che i panini col mio mix saranno più rustici.

Panini senza glutine con patate in fiocchi e farina per pane Nutrifree

Panini senza glutine con patate in fiocchi e farina per pane Nutrifree

L'interno dei panini coi fiocchi di patate e farina per pane Nutrifree, morbido ma compatto

L'interno dei panini coi fiocchi di patate e farina per pane Nutrifree, morbido ma compatto

Ecco gli INGREDIENTI:

  • 450 g di farina per pane Nutrifree (non contengono fecola di patate) o del mio mix preferito di farine senza glutine per pane senza fecola di patate;
  • 50 g di fiocchi di patate preparato per puré oppure circa 50 g di patata a pasta bianca lessata con la buccia e ben scolata dall'acqua, fatta intiepidire non coperta per permettere di asciugarsi bene dal vapore;
  • 1 cucchiaino di zucchero, solo se usiamo il mio mix preferito di farine senza glutine per pane (senza fecola di patate), mentre non lo mettiamo se usiamo il Mix Nutrifree perchè contiene già lo zucchero:
  • 5 g di sale, circa un cucchiaino (per una migliore lievitazione calcoliamo 1 g di sale ogni 100 g di farina);
  • 10 g di burro ammorbidito senza lattosio oppure 8 g di olio extravergine di oliva;
  • 100 ml di latte senza lattosio o di acqua tiepidi;
  • 25 g di lievito di birra fresco;
  • circa 300 g di acqua tiepida.

INIZIAMO A PREPARARE 

  1. Sciogliamo il lievito nell'acqua o nel latte tiepidi (100 g), con lo zucchero se si usa il mio mix preferito di farine senza glutine per pane senza fecola di patate.
  2. Setacciamo nel recipiente miscelatore dell'impastatrice il Mix scelto con il preparato in fiocchi per puré o aggiungiamo al Mix disposto a fontana la patata lessata ridotta in purea.
  3. Aggiungiamo il composto di lievito ed acqua alla farina ed azioniamo per qualche minuto l'apparecchio.
  4. Versiamo il burro ammorbidito o l'olio extravergine di oliva ed azioniamo di nuovo l'impastatrice.
  5. Uniamo il sale sempre impastando.
  6. Aggiungiamo poco alla volta circa 300 g di acqua tiepidi, finché otteniamo un impasto appiccicoso ma lavorabile.
  7. Infariniamo l'impasto ottenuto con farina di riso meglio se integrale; copriamo il recipiente con la pellicola e lasciamo riposare il composto al riparo dalle correnti d'aria per circa 20/30 minuti. In questo tempo si asciugherà quel tanto che basta per riuscire a lavorarlo formando dei panini sempre con le mani ben infarinate: la farina dovrà restare solo in superficie non deve essere incorporata all'impasto.
  8. Dopo aver formato circa 14 o 16 panini, li lasciamo lievitare in forno per circa un'ora, lieviteranno anche senza raddoppiare il volume, aumenteranno cuocendo.
  9. Dopo la lievitazione, accendiamo il forno a 200° e una volta raggiunta la temperatura, inforniamo i panini nella parte bassa: il forte calore li farà gonfiare ulteriormente.
  10. Cuociamoli per 15/20 circa, sforniamoli e lasciamoli intiepidire.

 

Qua sotto i vari steps fino al panino cotto.

Impasto lievitato dopo la prima lievitazione

Impasto lievitato dopo la prima lievitazione

I panini appena formati dopo la prima lievitazione dell'impasto

I panini appena formati dopo la prima lievitazione dell'impasto

I Panini  con patate dopo la seconda lievitazione

I Panini con patate dopo la seconda lievitazione

La mollica del panino con le patate cotto: é morbida ma compatta per i suoi ricchi ingredienti, soprattutto se si mettono il latte ed il burro anziché l'acqua e l'olio extravergine di oliva.

La mollica del panino con le patate cotto: é morbida ma compatta per i suoi ricchi ingredienti, soprattutto se si mettono il latte ed il burro anziché l'acqua e l'olio extravergine di oliva.

Paola Loaldi scrive che questo pane "si presta per accompagnare tutti i tipi di formaggi e in particolare quelli stagionati".

Scritto da Questo è il Blog di Elena

Con tag #Ricette pane

Repost 0
Commenta il post